Trauma cranico

È da sospettare un trauma cranico che necessita di una valutazione medica dopo una caduta da un altezza di

  • più di 90 cm in un bambino sotto i 2 anni

  • più di 150 cm in un bambino sopra i 2 anni

Chiamare subito 112 in caso di:

  • perdita di coscienza di durata superiore ai 15 secondi, dalla quale il bambino non si riprende completamente

  • estrema sonnolenza e difficoltà nel mantenere il bambino sveglio

  • difficoltà nella deambulazione o nel mantenimento della stazione eretta

  • più di 3 episodi di vomito

  • difficoltà nell’eloquio

  • episodi convulsivi

  • deficit di forza a carico di uno o più arti

  • una visibile asimmetria delle pupille, in cui una risulti evidentemente più ampia dell’altra

  • una sospetta compromissione della colonna vertebrale

È da portare immediatamente in Pronto Soccorso dell’ospedale un bambino che dopo un trauma alla testa presenta:

  • una perdita di coscienza di durata superorie a 15 secondi, dalla quale il bambino si è ripreso

  • mal di testa ingravescente

  • la presenza di una tumefazione molle al capo

  • fuoriuscita di liquido dal naso o dall’orecchio

  • ipersensibilità al rumore o alla luce

  • disturbi della vista, vertigini

  • nausea, meno di 3 episodi di vomito

  • un’amnesia per il periodo prima e dopo il trauma, confusione, perdita dell’orientamento, difficoltà nella memorizzazione o nella concentrazione

  • un comportamento inusuale: agitazione, irritabilità, pianto inconsolabile oppure fiacchezza, sonnolenza, apatia (nessuna voglia di mangiare o di giocare)

Attenzione: Dopo aver subito un trauma cranico i sintomi non devono necessariamente manifestarsi subito - possono manifestarsi anche a distanza di tempo dall’incidente! Per questo è importante che il bambino durante le 48-72 ore successive all’incidente venga sorvegliato accuratamente da parte di un adulto e che quest’ultimo intervenga immediatamente se si dovessero manifestare nel bambino i sintomi sopra descritti.